Domande frequenti

E’ prudente non esporsi al rischio di traumi (come quelli possibili in sport come la pallavolo o il calcio) per almeno 1 mese. Il rimodellamento delle ossa è in realtà più lungo (il risultato può dirsi definitivo dopo 6-8 mesi), ma dopo 1 mese i tessuti sono sufficientemente stabili. Un minimo di attenzione è comunque necessaria perché la durata dei processi biologici è soggettiva e quindi diversa da soggetto a soggetto.

La chirurgia del naso viene effettuata da 20 anni a questa parte con tecniche simili . L’unica “novità” recente è costituita dalla Rinoplastica aperta (“open rhinoplasty”) che in realtà non è una tecnica nuova (esiste da circa 25 anni), ma che si è diffusa parecchio, soprattutto negli Stati Uniti, perché permette un ottimo controllo dell’intervento, particolarmente nel rimodellamento della punta.

Il laser viene utilizzato talvolta dagli otorinolaringoiatri per la chirurgia funzionale nel naso. In quella estetica non offre alcun vantaggio rispetto ai normali strumenti. Inoltre, le piccole incisioni interne (l’unica parte dell’intervento fattibile col laser) sono solo la primissima fase della Rinoplastica.

La medicina non è una scienza esatta. Non è perciò perfettamente prevedibile se un naso si sgonfierà dopo una o due settimane. Inoltre, alcuni clienti prima di tornare al lavoro, non vogliono avere alcun segno dell’intervento. Altri, invece, non hanno problemi a uscire con dei piccoli cerotti sul dorso del naso. Tanti fattori sono perciò soggettivi: dipendono dal singolo caso, dal tipo di intervento che è stato fatto e dalla capacità di guarigione.

Casi diversi richiedono tecniche diverse. Gli interventi difficili (come quelli su nasi già operati) richiedono più tempo, maggiori costi di clinica e sala operatoria oltre che un maggiore impegno e responsabilità da parte del chirurgo plastico. Non tutti i chirurghi offrono infatti garanzie di risultato in caso di Rinoplastica Secondarie.

Se vi sono deviazioni del setto e/o problemi respiratori, alla Rinoplastica può essere associata la Settoplastica.